Nella vita di ogni coppia arriva il momento in cui un uomo e una donna iniziano a pensare di allargare la propria famiglia. Per alcuni che hanno raggiunto il risultato positivo abbastanza velocemente, questo periodo è associato ad un'entusiasmante previsione di un risultato positivo del test di gravidanza e per gli altri questo periodo viene ricordato come un processo lungo e pieno di delusioni.
Per determinare le possibili cause di infertilità, gli specialisti per la prima cosa richiedono i test che determinano il livello di ormoni di una donna. Se i risultati del test non superano i limiti della norma e nello stesso momento non consentono di stabilire la causa dell'infertilità, viene assegnato un test per determinare il livello di ormone antimulleriano (AMH).

 L'ormone antimulleriano (antiMullerian hormone)  è uno degli ormoni più importanti che influiscono sulla fertilità. Svolge un ruolo chiave nella differenziazione delle caratteristiche sessuali primarie nel periodo prenatale. Il suo nome, questo composto proteico, ha preso dal biologo e naturalista tedesco Johann Muller, il quale per la prima volta ha individuato negli embrioni maschili e femminili un canale comune.

 

L'ormone antimulleriano nelle donne viene prodotto dalle cellule delle ovaie, a partire dal periodo di maturazione dei follicoli. Può essere determinato solo dall'inizio della pubertà fino all'inizio della menopausa. Il livello di questo ormone, nel sangue della donna, indica la sua riserva ovarica e la sua fertilità.

 

Per determinare il livello di AMH viene fatto il prelievo di sangue venoso. Per un'analisi obiettiva il sangue deve essere prelevato al mattino a stomaco vuoto nel 2-5 giorno del ciclo mestruale. Se c'è una mancanza del ciclo mestruale, l'analisi viene eseguita in qualsiasi giorno. Qualche giorno prima dell'esame è necessario evitare i carichi emotivi e fisici. È altamente indesiderabile eseguire il test durante la recrudescenza delle malattie croniche, infettive e infiammatorie (infezione acuta delle alte vie respiratorie, influenza, ecc.).

Livelli di AMH nella donna:

Basso

0,01 — 0,9 ng/ml

Medio

1,0 — 2,5 ng/ml

Alto

Più di 2,5 ng/ml

 

Normalmente, il livello massimo di AMH è osservato nelle donne di età compresa tra 20 e 30 anni, cioè al culmine della fertilità femminile.


Il test per la determinazione dell'ormone antimulleriano può aiutare nella risoluzione dei seguenti problemi:

  • pubertà prematura;
  • menopausa prematura;
  • infertilità;
  • diminuzione della riserva ovarica;
  • sindrome dell'ovaio policistico;
  • tumori ovarici;
  • obesità in età riproduttiva avanzata.

 

Oggi, per le donne in età riproduttiva, il test di AMH è l'indicatore più preciso della riserva ovarica. Bassi livelli ormonali durante il trattamento dell'infertilità indicano anche l'inefficacia della terapia.

 

Raccomandiamo di leggere:

  • Maternità surrogata tradizionale e gestazionaleMaternità surrogata tradizionale e gestazionale Una delle più comuni tecnologie di riproduzione assistita è la maternità surrogata. Consiste nel fatto che una donna volontariamente accetta di portare e dare alla luce un bambino geneticamente estraneo a lei, che in seguito sarà trasferito ai genitori biologici. Inoltre,... più
  • L'aborto e il suo effetto sulla salute riproduttiva della donnaL'aborto e il suo effetto sulla salute riproduttiva della donna Nonostante la pratica medica e la grande diffusione di questa manipolazione, è quantomeno frivolo parlare della "sicurezza" degli aborti. Lasceremo da parte il lato morale ed etico di questo passo, la decisione spetta sempre alla donna. Ciò che deve essere detto in questo caso è... più
  • Il sesso è una cura piacevole ed efficace per il mal di testaIl sesso è una cura piacevole ed efficace per il mal di testa Non c'è nessuna persona al mondo che non avrebbe mai avuto il mal di testa. Questo dolore ha diverse ragioni e diversa intensità. Per alcuni, passa da solo o in seguito alle compresse di paracetamolo, alcuni soffrono per ore e nessuna medicina può alleviare la sofferenza. Le pi&... più
  • Esame al microscopio elettronico degli spermatozoi Esame al microscopio elettronico degli spermatozoi   Esame al microscopio elettronico (TEM) degli spermatozoi – test diagnostico, che consente di valutare la composizione qualitativa e quantitativa dei gameti maschili nell'eiaculato con l’aiuto dell’elevato ingrandimento. Il test viene eseguito utilizzando un mi... più
  • L’influenza del cortisolo sui risultati della Fecondazione in VitroL’influenza del cortisolo sui risultati della Fecondazione in Vitro Il successo di una FIVET dipende da molti fattori , tra cui lo stato di salute,l’età e la storia riproduttiva . Alcune ricerche affermano che anche il livello dello stress affrontato da una donna è un fattore molto importante per il successo della Fecondazione in Vitro. È noto che la  condizione di... più

 



Entering your comment.



* Tutte le informazioni sono strettamente confidenziali e non saranno divulgate

Per favore contattate il nostro coordinatore e lui vi fornirà un piano dettagliato e vi aiuterà ulteriormente.


* Tutte le informazioni sono strettamente confidenziali e non saranno divulgate

X
Super promozione! Solo fino alla fine di novembre ti offriamo uno sconto sul programma di 5.000 €! Per tutti i dettagli, contatta il tuo coordinatore o lascia una richiesta sul nostro sito e ti contatteremo
Super promozione! Solo fino alla fine di novembre ti offriamo uno sconto sul programma di 5.000 €! Per tutti i dettagli, contatta il tuo coordinatore o lascia una richiesta sul nostro sito e ti contatteremo
Наверх
Закрыть
X

Per eventuali chiarimenti potete contattarci inviando un numero di telefono o un indirizzo email, in seguito il nostro consulente Vi contatterà per rispondere a tutte le Vostre domande.