Crioconservazione: prendersi cura del futuro

 

Grazie alle moderne tecnologie, i medici e gli specialisti della fertilità hanno fatto un significativo passo avanti nello stoccaggio di preparati biologici di alta qualità. È possibile raggiungere la maturità con l'uso della crioconservazione (congelamento).
Oggi la crioconservazione viene utilizzata nell’ambito riproduttivo dove è possibile congelare:

 

  • Gameti femminili e maschili;
  • Embrioni;
  • clorenchima ovarico.

Si ritiene che con questo metodo di conservazione il materiale possa essere immagazzinato per un termine molto lungo con patto di un giusto funzionamento dell'apparecchiatura. Tuttavia, non sono ancora i dati e le ricerche disponibili sull'effetto del congelamento prolungato sulla qualità del materiale biologico.

 

Le indicazioni per la crioconservazione con successivo deposito di ovociti sono:

 

  • L’età. Se una donna pensa alla maternità in prospettiva, ma la gravidanza non è inclusa nei piani della sua vita attuale. Gli esperti di riproduzione raccomandano di depositare gli ovociti in una criobanca fino a 34 anni. In futuro, gli ovociti potranno essere utilizzati per la procedura di fecondazione in vitro.
  • Patologie oncologiche, autoimmuni e di altro tipo, nel corso del trattamento di cui la riserva follicolare può diminuire.
  • Anomalie, compreso quelle cromosomiche, che causano la menopausa precoce.
  • Interventi chirurgici che comportano lesioni e violazione della attività ovarica.
  • Imminente chemioterapia e/o radioterapia.
  • Risposta inadeguata alla stimolazione ormonale durante la preparazione della FIVET. In questo caso, la crioconservazione consente di raccogliere e conservare un numero sufficiente degli ovociti idonei all’inseminazione.


La crioconservazione dello sperma è indicata nei seguenti casi:

  • L'imminente vasectomia, se il paziente progetta la paternità in futuro.
  • L’infertilità escretore, non curabile con l'aiuto della chirurgia ricostruttiva.
  • Traumi e altre lesioni del midollo spinale, che hanno causato disturbi dell'eiaculazione.
  • Imminente chemioterapia e/o radioterapia.

 

Negli stati indicati di sopra, lo sperma viene raccolto con il metodo di aspirazione.

 

La crioconservazione degli embrioni e la loro successiva conservazione vengono eseguite per:

  • Conservazione della vitalità degli embrioni ottenuti durante la fecondazione in vitro. Viene utilizzato nel caso in cui siano stati ottenuti più di due embrioni di alta qualità.
  • L'impianto dell'embrione dopo un certo periodo.


Il parenchima ovarico viene congelato e conservato per il futuro autotrapianto. Per la crioconservazione è possibile utilizzare l'intera ovaia o singole sezioni dello strato corticale. Successivamente, i criomateriali vengono trapiantati in un'ovaia sana. Questa tecnica è efficace per la preservazione della funzione riproduttiva in una serie di patologie che fungono da causa di ridotta fertilità.

Raccomandiamo di leggere:

  • Nemico segreto dello spermaNemico segreto dello sperma Studi recenti hanno dimostrato che nel 60% dei fallimenti durante la fecondazione in vitro, la causa è una violazione della salute riproduttiva degli uomini. Cosa determina la componente maschile del successo del concepimento? Lo studio principale per valutare la capacità riprodut... più
  • L'ormone antimulleriano (AMH)L'ormone antimulleriano (AMH) Nella vita di ogni coppia arriva il momento in cui un uomo e una donna iniziano a pensare di allargare la propria famiglia. Per alcuni che hanno raggiunto il risultato positivo abbastanza velocemente, questo periodo è associato ad un'entusiasmante previsione di un risultato positivo del test ... più
  • La vitamina B9La vitamina B9 La vitamina B9 è importante per la sintesi di DNA (acido desossiribonucleico), è responsabile della formazione di tessuti embrionali, dello sviluppo fetale a livello cellulare e della formazione di una placenta sana in una futura mamma.Vale la pena di prestare attenzione al fatto che c... più
  • Qual e` la differenza tra i bambini di “donatori” e adottati?Qual e` la differenza tra i bambini di “donatori” e adottati? È abbastanza comune che una coppia non abbia a disposizione i propri ovuli e spermatozoi. È ugualmente comune che una donna single senza ovuli voglia usare lo sperma di un donatore. Motivo di sorpresa è il fatto che anche gli ovuli dovranno essere presi da una donatrice. In questi casi vengono util... più
  • Sterilità maschile 2Sterilità maschile 2 Infezioni sessualmente trasmissibili Gli agenti che causano i più comuni infezioni a trasmissione sessuale sono micoplasma, clamidia, trichomonas, gonococco, spirocheta pallida, essi influenzano negativamente la salute sessuale degli uomini. Particolarmente pericoloso lo stadio iniziale delle... più

 



Entering your comment.



* Tutte le informazioni sono strettamente confidenziali e non saranno divulgate

Per favore contattate il nostro coordinatore e lui vi fornirà un piano dettagliato e vi aiuterà ulteriormente.


* Tutte le informazioni sono strettamente confidenziali e non saranno divulgate

Наверх
Закрыть
X

Per eventuali chiarimenti potete contattarci inviando un numero di telefono o un indirizzo email, in seguito il nostro consulente Vi contatterà per rispondere a tutte le Vostre domande.