È abbastanza comune che una coppia non abbia a disposizione i propri ovuli e spermatozoi. È ugualmente comune che una donna single senza ovuli voglia usare lo sperma di un donatore. Motivo di sorpresa è il fatto che anche gli ovuli dovranno essere presi da una donatrice.

In questi casi vengono utilizzati degli “embrioni donati” (embrioni derivanti da un ovulo di una donatrice fecondato con lo sperma di un donatore). Tutto questo porterà ad un bambino non collegato biologicamente ai genitori, molti dei quali a questo punto si chiederanno se non sia meglio adottare un bambino già nato direttamente dall’ospedale.

È importante capire però che un bambino adottato ed un bambino nato tramite questo metodo non sono assolutamente paragonabili. Il bambino adottato è stato abbandonato dai suoi genitori (solitamente persone con disturbi quali alcolismo, tossicodipendenza, problemi mentali). Il numero di bambini malati e con anomalie, tra quelli adottati, è dunque molto alto. Un bambino ricevuto da una coppia di donatori, invece sarà sano sotto tutti i punti di vista: i suoi genitori genetici saranno persone socialmente e mentalmente normali, selezionate con cura in seguito ad una serie di esami approfonditi e completi, avranno le loro famiglie e quasi sempre dei figli. Inoltre non è da trascurare il fatto che la gravidanza verrà portata avanti dalla madre finale del bambino, così da fare in modo che si crei un legame biologico insostituibile tra lei ed il nascituro.

L’esperienza ha dimostrato che dopo un breve periodo il bambino “donato” viene percepito dai genitori allo stesso modo di un figlio biologico.

Raccomandiamo di leggere:

  • 14 consigli che aiuteranno a salvare la fertilità14 consigli che aiuteranno a salvare la fertilità Non abusate del caloreIl calore è più pericoloso per gli uomini. La temperatura nello scroto è di 2-3 gradi al di sotto della temperatura corporea. Un tale regime di temperatura è ottimale per i testicoli, e il surriscaldamento dello scroto può comportare alla cess... più
  • Miti sulla fecondazione in vitroMiti sulla fecondazione in vitro Miti e verità sulla fecondazione in vitroSe state pensando di allargare la vostra famiglia con l’aiuto della fecondazione in vitro, questa informazione è per voi. La tecnica FIVET esiste e viene utilizzata con successo per oltre 40 anni. Tuttavia, a causa della mancanza di inform... più
  • Il momento in cui inizia la vitaIl momento in cui inizia la vita Gli scienziati del Texas sono riusciti a cogliere il momento in cui inizia la vita. Si scopre che esso è contrassegnato da una scintilla. Durante il primo contatto dell'ovocita con lo spermatozoo, vengono rilasciati ioni di zinco, ciò spiega questo bagliore. Utilizzando etichette fluor... più
  • Cioccolato durante la gravidanzaCioccolato durante la gravidanza Cioccolato durante la gravidanza. Posso avere un altro pezzettino? Come è noto, le donne incinte hanno "stranezze gustative". Qualcuno è attirato dal salato, qualcuno vuole le fragole con peperoncino e qualcuno non può vivere senza i dolci. L’argomento sul cibo salato... più
  • La storia della maternità surrogataLa storia della maternità surrogata Casi in cui una coppia sposata per vari motivi non può conoscere i sentimenti d’essere i genitori senza ricorrere ad un aiuto esterno, sfortunatamente, non sono rari. Secondo la ricerca, circa il 10% delle coppie moderne soffre di una ridotta fertilità di diversa genesi. Al giorn... più

 



Entering your comment.



* Tutte le informazioni sono strettamente confidenziali e non saranno divulgate

Per favore contattate il nostro coordinatore e lui vi fornirà un piano dettagliato e vi aiuterà ulteriormente.


* Tutte le informazioni sono strettamente confidenziali e non saranno divulgate

Наверх
Закрыть
X

Per eventuali chiarimenti potete contattarci inviando un numero di telefono o un indirizzo email, in seguito il nostro consulente Vi contatterà per rispondere a tutte le Vostre domande.



Un nuovo programma !!!

Per favore contattate il nostro coordinatore e lui vi fornirà un piano dettagliato e vi aiuterà ulteriormente.