Nipote o figlio?

 

Corte d'Appello di Londra ha posto fine al caso, che è durato 5 anni, e ha dato il permesso di condurre un programma di maternità surrogata molto insolito. Tutto è insolito in questo programma. Il fatto è che la sessantenne Signora M. diventerà la madre surrogata e l'ovulo, che sarà fecondato e impiantato, appartiene alla figlia della Sig.ra M., morta nel 2011.

La figlia della signora M. ha combattuto a lungo contro il cancro intestinale. Ancora prima dell'inizio della difficile terapia, i medici hanno consigliato alla ragazza di congelare i suoi ovociti, nel caso in cui il trattamento abbia successo, e successivamente lei vorrà avere i figli. Questa procedura eseguono molte giovani donne che intraprendono un lungo e difficile percorso per combattere una terribile malattia. Questo perché dopo numerosi corsi di radioterapia e chemioterapia che si svolgono durante il trattamento del cancro, gli ovociti diventano inadatti alla fecondazione. In questo caso, possono essere d’aiuto i gameti precongelati o quelli dei donatori.

Sfortunatamente, la figlia della Signora M. non è riuscita a vincere la lotta contro il cancro. Voleva davvero avere figli e una famiglia felice. Tuttavia, durante la sua vita il sogno non era destinato a diventare realtà. In ricordo della figlia scomparsa e per soddisfare il suo desiderio, la Signora M. ha deciso di avere un bambino usando il materiale biologico della figlia defunta.

Dopo aver preso la decisione, nel 2014 la donna si è rivolta alle autorità con una richiesta di autorizzazione a questa procedura, ma essa è stata rifiutata. Il problema era che la figlia della signora M. non aveva rilasciato il consenso scritto per la trasportazione degli ovociti congelati da Londra, dove erano conservati, a New York, dove doveva avvenire la procedura di fecondazione in vitro.

A seguito del rifiuto delle autorità, la Signora M. ha presentato i documenti alla Corte d'Appello di Londra. Il caso è stato molto delicato e toccante. Durante l'udienza, la signora M. ripeteva le parole della figlia defunta. Ad un certo punto, la ragazza si rese conto che non avrebbe mai potuto lasciare l'ospedale in vita e che non poteva partorire e crescere un bambino. Pertanto, ha chiesto alla madre di gestire la gravidanza di suo figlio. Ha anche chiesto ai suoi genitori di crescere suo figlio. Disse che non aveva dubbi che il suo bambino si sarebbe trovato bene, perché avrebbe avuto i migliori genitori del mondo.

Inoltre, sono stati presentati alla corte i documenti che indicavano che nel caso del rifiuto della sua domanda, la clinica avrebbe smesso di conservare il materiale genetico e gli ovociti sarebbero stati distrutti.

La Corte d’Appello ha riconosciuto tutti i fatti dichiarati più che significanti e ha deciso di consentire alla Signora M. di soddisfare l'ultimo desiderio di sua figlia: avere un bambino. Il tribunale non ha considerato l'età della donna come un ostacolo, poiché il limite superiore dell'età di una madre surrogata non è regolato da alcun atto legislativo.

Naturalmente, la gravidanza a quest’età è un passo audace e rischioso. Tuttavia, questa storia è un vivido esempio di fedeltà materna, prontezza per qualsiasi passo nella realizzazione dei desideri del proprio figlio.

 

Raccomandiamo di leggere:

  • 6 fatti sulla Fecondazione in vitro (FIVET)6 fatti sulla Fecondazione in vitro (FIVET) Negli ultimi anni, sempre più coppie si trovano ad affrontare i problemi di fertilità. Dopo gli anni di trattamenti senza successo, come l’ultima opzione rimangono le tecniche di riproduzione assistita. Una di queste è la fecondazione in vitro. Abbiamo raccolto per voi 6 f... più
  • Legame emotivo con un bambino nato da una madre surrogataLegame emotivo con un bambino nato da una madre surrogata Durante la vita tra il bambino ed i genitori esistono dei forti legami. Il legame psicologico risveglia nei genitori la voglia di prendersi cura del proprio bambino, educarlo, impegnarsi del suo sviluppo. Proprio questo legame in una situazione di crisi induce il bambino a cercare istintivamente pro... più
  • Lo stress più frequente durante la gravidanza e i metodi per affrontarloLo stress più frequente durante la gravidanza e i metodi per affrontarlo Oggi, lo "stress" e "stress cronico" sono tra le diagnosi più comuni dei medici di tutto il mondo. Il ritmo frenetico della vita, il rapido progresso scientifico e tecnico, l'abbondanza di tecnologie informatiche spesso non permettono non solo di dormire, ma anche di avere un buon riposo. La ... più
  • Sovrappeso e fertilità maschileSovrappeso e fertilità maschile La dipendenza della funzione riproduttiva del corpo femminile dall'eccesso di peso è stata a lungo dimostrata e studiata. Ma la questione della relazione tra l'eccesso di peso negli uomini e la fertilità è un oggetto di studio relativamente recente. Come si è scoperto, l'... più
  • Genetica IIGenetica II Oltre alle alterazioni quantitative nel cariotipo umano, sono possibili anche le anomalie dei singoli geni e dei segmenti del DNA. Anche il difetto più insignificante della parte più corta può essere fatale. Tuttavia, a volte una persona può non sospettare l'esistenza di ... più

 



Entering your comment.



* Tutte le informazioni sono strettamente confidenziali e non saranno divulgate

Per favore contattate il nostro coordinatore e lui vi fornirà un piano dettagliato e vi aiuterà ulteriormente.


* Tutte le informazioni sono strettamente confidenziali e non saranno divulgate

Наверх
Закрыть
X

Per eventuali chiarimenti potete contattarci inviando un numero di telefono o un indirizzo email, in seguito il nostro consulente Vi contatterà per rispondere a tutte le Vostre domande.